Associanimazione vola a Londra ed entra a far parte di European Confederation of Youth Clubs

Cosa ci fa a Londra una mini delegazione di Associanimazione, tra tour guidati al Parlamento Britannico, giornate di lavoro in spazi di coworking e visite a youth clubs futuristici?
E soprattutto, perchè tutto ciò avviene in compagnia di  trenta di individui che paiono sorteggiati da una ventina di nazionalità europee?
La risposta è più semplice di quel che sembra, e si traduce in un acronimo: ECYC.

Cos’è ECYC?

European Confederation of Youth Clubs è il network europeo che unisce le maggiori organizzazioni nazionali attive nell’ambito dello youth work e della gestione di youth clubs.
Nato negli anni’80, ECYC conta oggi 20 membri da altrettanti Paesi europei, che coordina con l’obiettivo di promuovere e incoraggiare le politiche rivolte allo youth work, alla didattica non convenzionale, al dialogo strutturato e allo sviluppo di progetti europei dedicati alla gioventù.

Cos’è successo a Londra?

L’8 e 9 giugno 2018 si è tenuta la General Assembly di ECYC, che ha riunito i delegati di tutti i membri della confederazione in un’intensa due giorni di lavori focalizzata su tre obiettivi:

  1. elezione del nuovo Presidente e di un nuovo direttivo;
  2. avvio di tre differenti gruppi di lavoro tematici;
  3. valutazione della richiesta di ammissione di un nuovo membro, rappresentate di un Paese non ancora presente nel network (guardacaso, l’Italia).

Associanimazione ha preso parte ai lavori della General Assembly come ospite speciale, raccogliendo l’invito della segreteria di ECYC a presentare la propria candidatura come nuovo membro e a cimentarsi nelle attività proposte dall’agenda.
Com’è andata? Pensiamo che in questi casi sia utile far parlare le immagini scattate nel corso dei lavori…

Lunghe riflessioni antecedenti alla presentazione della candidatura.
Lunghe riflessioni antecedenti alla presentazione della candidatura.
Partecipazione a gruppi di lavoro in ambiente non convenzionale
Partecipazione a gruppi di lavoro in ambiente non convenzionale
Contribuito ad animare le attività di networking e a generare legami con i delegati delle altre organizzazioni.
Contribuito ad animare le attività di networking e a generare legami con i delegati delle altre organizzazioni.

Contribuito ad animare le attività di networking e a generare legami con i delegati delle altre organizzazioni.

Cosa succede ora?

Succede che AAA ha ottenuto lo status di observing member, e d’ora in avanti prenderà parte a tutti gli effetti alle attività del network (senza avere diritto di voto sui policy paper, per ora!).

In particolare, la prima tappa sarà la seconda GA annuale, che si terrà in novembre a Budapest e punterà a concretizzare le ipotesi progettuali elaborate dai tre gruppi di lavoro, ovvero:

  • trainer of youth workers;
  • inclusion of young people with fewer opportunities
  • structured dialogue for policy making;

L’UE ha infatti inserito il tema dello youth work tra le politiche prioritarie per il prossimo quinquennio, rendendo di fatto concreta la possibilità di finalizzare azioni di advocacy e progettualità, soprattutto se condivise da più Paesi membri.

Dopo l’esperienza di Parma, l’inclusione nel network ECYC rappresenta dunque un altro passo di AAA verso l’impegno sui temi dello youth work su scala internazionale.
Mai come in questo caso, sorge spontaneo suggerire “stay tuned!”